Utente Password Ricordati

Eventi


Link


Login

 Nickname

 Password




Non hai ancora un account?
Registrati subito.
Come
utente registrato potrai
cambiare tema grafico
e utilizzare tutti i servizi offerti.

                                
                                   

        

   

Claudio Marini ha studiato nella seconda metà degli anni sessanta  scultura all’Accademia di Belle Arti di Roma. Formatosi in un clima culturale la cui ricerca si incentrava sul superamento della dicotomia tra astrazione e realismo, le sue prime opere si  caratterizzano per una forte astrazione pittorica il cui punto di riferimento più diretto è il linguaggio materico di Alberto Burri e a  cui l’artista idealmente si collega cercando, attraverso   l’inserimento sulla tela di nuovi materiali come matasse di fili di  cotone, corde, cuoio, grumi di resine,  lamiere, terra e cemento, la continuazione ideale del processo analitico cominciato da Burri  negli anni cinquanta.   Le opere più recenti di Marini, pur  rimanendo nell’ambito dell’astratto,  convogliano un desiderio di   maggiore aderenza ai fatti della vita. Lo testimoniano le diverse serie tra cui “Shopping”, “Zapping” , “Cassonetti”, “Le città martiri”, “Passaggio a Pretoria” e “L’ottava notte”.Alla fine degli   anni novanta l’artista  ha realizzato – “Bentornati cascami!” -   che  si riferiscono alla serie originale ideata nella seconda metà  degli anni settanta e per cui Marini è maggiormente conosciuto e  che costituiscono l’inizio di  una rielaborazione continua.

         




Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari
Questo sito è stato creato da Carmela Quaglia.
con MaxDev, un sistema di gestione di portali scritto in PHP. MD-Pro è un software libero rilasciato sotto la licenza GNU/GPL

Powered by MD-Pro